OldOak - GdR

OldOak è un gioco di ruolo fantasy basato su chat. Ogni giorno decine di giovani si riuniscono per vivere avventure fantastiche con il personaggio che hanno ideato.

Venite a farci visita utizzando:
Username: Visitatore
Password: Visitatore2020
così da scegliere meglio chi essere nel Continente
La genesi
Il mondo nacque dall'incontro di tre grandi divinità (Tull, Elianna e Noth) che sconfissero il caos e piantarono il seme della vita che da li a poco si sarebbe tramutato nella Quercia Millenaria, l'albero che dona linfa a tutto.

Il territorio
Il tutto si svolge nel continente della Quercia, un territorio sconfinato a ridosso del Mare del Tritone.
image
Il continente della Quercia
Nelle zone a nord sono presenti dei monti alti e impenetrabili che durante la stagione invernale soffiano vento gelido per buona parte del continente. Le foreste non mancano e i cacciatori non sono mai a sufficienza per arginare i continui attacchi di orsi e lupi che minacciano la zona. Inoltre, per decreto continentale, nella zona alta del continente sorge l'Isola Prigione, un luogo sperduto e costantemente sorvegliato da guardie addestrate che in esso ospita e detiene i più pericolosi criminali dell'intero continente.

Il settore centrale è per lo più collinare o pianeggiante, è presente un grosso fiume navigabile ed un lago pescoso. A parte una grossa isola a forma di teschio la quale è gestita da uomini poco raccomandabili che creano qualche noia ai commercianti, le coste sono affollate e tranquille. Molte delle rotte commerciali più importanti passano per le coste della zona centrale del continente.

La zona est di questo settore è data all'abbandono, a causa della presenza della più importante distesa paludosa del continente. E non è da escludere il fatto che al centro di tutto si trova l'Entroterra della Quercia, un luogo mistico che nella storia del continente in molti si sono contesi senza speranza alcuna. Questa quercia non è un semplice albero, bensì possiede poteri che restano ancora sconosciuti ai più, si dice che le ghiande che spuntano dai suoi rami posseggano poteri inimmaginabili. La maggior parte dei conflitti che si sono verificati nel continente sono avvenuti proprio a causa di queste leggendarie ghiande. Ora sono i druidi a vigilare sulla foresta in modo che i potenti frutti non cadano in mano alle persone sbagliate.

Nelle zone a sud, sulle coste, regna il caldo tipico dei tropici, mentre nell'entroterra vi è il caldo afoso e desertico. Nel mare aperto (posto a ovest del settore) dicono vi si annidino creature marine talmente spaventose da far raggelare il sangue, tante delle navi presenti nell'arcipelago del relitto pare siano venute proprio da quel luogo. I predoni del deserto sono una delle più grandi piaghe del luogo, per alcuni versi sono persino peggiori dei pirati, a volte sembra che nemmeno lavorino per profitto ma per sola ed unica crudeltà.
image
Il pantheon
Il mondo nacque dall'incontro di tre grandi divinità che sconfissero il caos e piantarono il seme della vita che da li a poco si sarebbe tramutato nella Quercia Millenaria, l'albero che dona vita a tutto.
Tull è il Dio della giustizia e della rettitudine. Chiunque diventi suo devoto dovrà perseguire il bene comune, il mutuo soccorso e la carità verso ogni creatura che abbia una possibilità di redenzione.
Elianna è la Divinità dell'equilibrio e della incontenibile forza della natura. Chiunque diventi suo devoto dovrà vivere la propria vita senza intralciare la libertà altrui e limitando le violenze artefatte sulla madre terra.
Noth è il Dio degli Inferi e della malvagità. Chiunque diventa suo devoto persegue la perfidia e la brutalità estrema, conducendo la propria vita in maniera egoista e sadica.

Per maggiori informazioni su questo argomento, consultare il libro "Le Divinità e la Genesi del Creato", presente nella Biblioteca (Consultate la guida).

I regni del Continente
Novengard, un regno a nord del continente, vive di pesca e di commercio via mare. Possiede la più grande flotta in assoluto. Basti pensare che la maggior parte delle navi che solcano le acque del Mare del Tritone sono state costruite nei cantieri navali della città per capire quanto i costruttori siano abili.
Kewor, il regno si trova nella zona centrale del continente, è la sede dell'accademia militare più importante in assoluto. Le unità di fanteria keworiane non hanno eguali e per molto tempo sono state le uniche a ricacciare i predoni nel deserto impedendo loro l'accesso al continente.
Moderdale è il regno che si trova nella zona meridionale del continente. La città è situata in un punto strategico tra le montagne che danno sulla costa, poco prima del grande deserto. I più abili cacciatori sono stati addestrati tra le mura moderdaleriane, i boschi che sorgono attorno al regno sono il loro territorio di caccia e nessuno sconsiderato oserebbe vagliarne i confini incautamente.
Beriandil è il regno degli elfi che si trova nella folta foresta dell'entroterra. Qui tutto segue un ordine ancestrale, solo coloro che hanno lo stesso sangue nelle vene possono assaporarlo fino in fondo.
Minargal, si trova a ridosso delle Motange Desolate in una rete di cuinicoli che porta nel cuore della terra, dove ogni luce presente è artefatta. I Nani ne sono i costruttori e custodi, qui la loro civiltà prolifera e si consacra.

Le terre indipendenti
Un tempo i tre regni risultavano essere l'unico organo governativo del continente, tuttavia, dopo i numerosi conflitti, sono sorti nuovi insediamenti indipendenti che hanno innalzato lo stendardo della neutralità.
Dedekind, questa è la Capitale del denaro, una fortezza inespugnabile dove tutti i tesori vengono custoditi, credito viene fatto ai regnanti e a coloro che ne necessitano. Chiunque viva in questo posto di sicuro sa fare i conti
Portengard è la città che ospita il Consiglio del Continente. Questo rappresenta i regni conosciuti; da esso si raggiunge Bastione Prigione, una roccaforte insepugnabile che raccoglie tutti i farabutti che respirano sul Continente.
image
Territori abbandonati
Nonostante la fitta rete di regnanti e gli organi d'equilibrio, l'irrefrenabile desiderio di anarchia ha trovato rifugio in alcuni anfratti del continente:
Isola del Teschio con la sua cittadina Dogghen, un pessimo posto in cui si ritrovano pirati, assassini, malfattori e traditori. Se state cercando la peggior feccia, questo posto fa sicuramente per voi.
Paludi desolate un luogo in cui solamente poche creature osano avventurarsi. Difficilmente troverete esseri in grado di proferire parola in una lingua a voi comprensibile, sono posti dimenticati dalle divinità dove è difficile vivere o stabilirsi.
Terra di nessuno questo angusto luogo rappresenta la fine della civiltà per come la si conosce. In questi luoghi è possibile trovare il cimitero, e una foresta al cui interno vi regna una malvagità spaventosa. Infine vi è una torre di guardia, che rappresenta l'ultimo baluardo prima del Deserto.
Deserto del sud è il luogo privo di vita per eccellenza, nessuno si avventura in esso da molti anni, persino i commerci sono estremamente rari attraverso le sue sabbie. Si dice che qui ci sia una torre che ospita tutte le anime dei morti.

AGGIORNAMENTO - 21/09/320
Proprio quando il nostro amato Continente aveva iniziato a trovare un equilibrio in grado di tranquillizzare i popoli, un vecchio nemico, trovò nuovamente il modo di far dilagare il Caos in ogni dove. Ecco cosa accadde:



L'attuale situazione si può riassumere in questo modo:
- I 5 regni non esistono più, sono stati unificati dai quattro individui che hanno ucciso il Mietitore
- Tre di quei quattro individui hanno formato un Triumvirato che ora governa sul Continente
- Il quarto individuo è scomparso senza lasciare traccia di se
- Il governo si è stabilito nella Vecchia Kewor, nota ora a tutti come "La Capitale"
- Tutti i cittadini del Continente, si sono ridestati da un sonno durato non si sa quanto tempo
- C'è ancora molta confusione nel Continente e i cittadini si stanno riorganizzando.


Gli eventi storici
È possibile consultare la Timeline dei fatti salienti avvenuti nel Continente nell'apposita sezione Consultate la guida
Attualmente per le strade del Continente ci sono: 3 persone su un totale di 208 cittadini iscritti.
Questa settimana sono state eseguite 1030 azioni nei luoghi del Continente
Sino ad ora hanno interessato la storia del Continente 114 quest